fbpx

7 GIUGNO
22:30

Rotonda del Lungomare Vittorio Emanuele III

TARANTO, TA

Prevendite su

Compreso nell’abbonamento ai concerti del 7, 8 e 9 giugno.

DESCRIZIONE

Editors

Gli Editors annunciano oggi (13 aprile 2019) l’uscita di The Blanck Mass Sessions per il Record Store Day 2019. The Blank Mass Sessions, una versione alternativa più elettronica del loro acclamato album top 10 Violence, ha gettato le canzoni in una luce nuova e audace, offrendo una visione affascinante del processo creativo dell’album. L’album uscirà su vinile a colori in edizione limitata per il Record Store Day il 13 aprile e poi sarà disponibile a partire dal il 3 maggio via Play It Again Sam.

L’LP di otto tracce, composto dalle produzioni originali di Violence del produttore Blanck Mass, include anche il nuovissimo singolo ‘Barricades‘, ‘svelato’ oggi con un video ‘meccanico’ molto bello creato da Hi-Sim Studios di Bristol.

Tom mi ha raccontato qualcosa della canzone che mi ha fatto pensare a come i nostri corpi siano macchine incredibili, piene di piccoli processi che svolgono funzioni precise e perfette. Ma a volte ci deludono e il più piccolo degli errori può diventare catastrofico. Ho pensato che sarebbe stato interessante rappresentare questo concetto utilizzando macchine a moto perpetuo semplici e belle da vedere“, spiega Hi-Sim.

La storia di The Blanck Mass Sessions inizia nel 2017. Gli Editors invitano il produttore Benjamin John Power, alias Blanck Mass, a decostruire le registrazioni fatte per essere gli elementi costitutivi di Violence, e a rimontarle usando la sua cifra di musica elettronica sperimentale a “dente di sega”. La band si rivolge poi al produttore Leo Abrahams per trovare la via di mezzo tra le due registrazioni, fondendo l’emozione cruda delle loro ‘prese’ alla rada ferocia delle produzioni originali di Blanck Mass. Se è vero che questa commistione delle tre influenze creative è diventata Violence, le versioni di Benjamin sono rimaste un’opera d’arte degna di un’uscita a parte, come spiega il frontman Tom Smith.

Quando ci siamo rivolti inizialmente a Ben per lavorare con noi su Violence, gli abbiamo dato carta bianca e detto di fare quello che voleva. Ci è sembrato stupido cercare di imporgli dei limiti o una direzione, dato che è in grado di infondere un suono così unico e personale a tutto quello a cui mette mano… così abbiamo lasciato a lui ogni scelta. Il risultato di quel processo è questa release. Una versione molto viscerale del nostro album Violence“.

Per il singolo principale ‘Barricades’, i testi pieni di speranza di Smith si combinano con i synth su drum machine robotiche e ampie parti di basso, mentre ‘Cold‘ ha un profilo più gelido grazie alle dure percussioni di Blanck Mass e alla dirittezza robotica. Il nudo ritmo sincopato di Violence cresce ed esplode in un tema alimentato dal synth e stracolmo di pattern di batteria, e i vivaci e travolgenti synth e roboanti rullanti di ‘Magazine’ gli conferiscono una spavalderia elettronica ancora maggiore rispetto all’originale. Hallelujah (So Low) è la più grande intuizione del rapporto triangolare da cui nasce Violence. Il calore della chitarra acustica e del tema industriale della versione dell’album lascia spazio a radi ed eterei synth che danno al brano, e a The Blanck Mass Sessions in generale, un profilo meccanico e ultraterreno.

Sei album in studio alle spalle e gli Editors non hanno perso un grammo della loro energia. Il 2018 ha visto l’uscita di Violence; un altro disco top 10 da aggiungere ad un impressionante catalogo, che include due album #1 e 3 certificazioni platino. Un tour sold out nel Regno Unito, culminato in un’acclamata esibizione all’O2 Academy Brixton, ha seguito una serie di esibizioni a festival, tra cui intervento come band di supporto ai The Cure al BST di Hyde Park e la partecipazione come attrazione principale al Werchter Classic, in cima a un cartellone che conteneva artisti di grosso calibro come i Kraftwerk e The National.

Per informazioni
info@medimex.it — 0039-080 5243000

Torna al programma generale