fbpx
Webinar
Live streaming and connected experiences

5 giugno 11:30_13:00

SPEAKER

Jan Ole Otnaes (Nasjonal Jazzscene, Oslo), Christoph Huber (Porgy & Bess, Vienna), Raffaele Casarano (musicista) e Roberto Ottaviano (musicista)

MODERA

Ernesto Assante

INFORMAZIONI

  • Lingua: Inglese;
  • Su registrazione (form di registrazione in fondo);
  • Webinar su Zoom

Rivedi il webinar

INTRODUZIONE

In che modo i locali e i club europei hanno utilizzato il live streaming, il network building e altri strumenti per rispondere alla crisi delle ultime settimane? Quali le esperienze degli artisti? Difficoltà, successi, monetizzazione del live streaming, raccomandazioni.

Quale sarà la realtà dello spettacolo dal vivo di domani? Come avverrà la riapertura e qual è il futuro di quei locali e club che sono in molti casi punti di riferimento nel loro territorio? Qual è il punto di vista degli artisti?

JAN OLE OTNÆS

Managing Director – Nasjonal Jazzscene – Victoria- Oslo, NORWAY

From 2001 – 2013 Artistic Director of Molde International Jazz Festival. In August 2013 he started his work at Nasjonal scene – Victoria, a 300 cap venue in Oslo presenting around 150 concerts pr year, one of Europe’s most important venue for jazz . Program is a variety of unestablished acts and national/ international artists like Arild Andersen, Brad Mehldau, Joshua Redman, Nils Petter Molvær, DeeDee Bridgewater, Bugge Wesseltoft, Gregory Porter, John McLaughlin etc.

Christoph Huber

Direttore artistico e organizzativo, Christoph ha dedicato quasi metà della sua vita al nuovo Porgy & Bess nato nelle sale del cinema al centro di Vienna Rondell-Kino. Nato nel 1968 è stato direttore artistico e organizzativo di festival come l’International Jazzfestival Saalfelden, ha fondato club come il jazz club alla Kunsthalle Wien nel Museumsquartier e curato mostre sul jazz.

Raffaele Casarano

Il salentino Raffaele Casarano è ormai una realtà assodata del jazz contemporaneo. Sassofonista di grande intelligenza musicale unisce tecnica sullo strumento ad ormai riconosciute capacità di composizione e di arrangiamento. Lanciato da Paolo Fresu, ha ormai all’attivo diverse importanti incisioni per l’etichetta del trombettista Tǔk Music.

È inoltre deus ex machina del progetto “Locomotive” che, oltre che essere un suo progetto musicale, è anche il nome di uno dei festival di riferimento del Sud italiano.

Roberto Ottaviano

Attivo sulla scena Jazzistica Internazionale da quarant’anni, Ottaviano ha suonato ed inciso con alcuni tra i più importanti musicisti americani ed europei. Oltre che dirigere proprie formazioni, tra cui Astrolabio ed Eternal Love ha suonato con la Italian Instabile Orchestra e la London Improviser’s Orchestra. Si è esibito ovunque in Europa, in Africa, Russia, Giappone, Stati Uniti e Messico ed ha inciso per Red, Splasc(h), Soul Note, Dodicilune, Hat Art, Intakt, ECM, DIW ed Ogun.

Come didatta ha fondato il corso Musica Jazz nel Conservatorio della città di Bari e conduce Workshops e Masterclass in giro per il mondo.

#medimexdigital2020