La terza edizione del MEDIMEX ha ospitato 80 appuntamenti, 22 showcase e concerti di artisti italiani ed internazionali su 3 diversi palchi, 8.000 mq di spazio espositivo nella Fiera del Levante con oltre 100 stand, 5 sale per 54 incontri d’Autore, panel, presentazioni e incontri professionali con 198 relatori provenienti da 23 paesi. Un evento unico in Italia: un grande salone musicale per un pubblico di appassionati e, al tempo stesso, una fiera mercato internazionale rivolta ad addetti ai lavori.

Durante la terza edizione del Medimex, particolarmente articolata è stata la sezione di incontri d’Autore, panel e presentazioni dedicati al grande pubblico, agli appassionati e agli operatori musicali. Tre giorni di riflessioni sulla musica in cui a discutere saranno gli artisti, alcune delle voci più autorevoli del mercato musicale internazionale, i principali attori dell’innovazione musicale, giornalisti e rappresentanti dell’intero mondo musicale.

Tra i nomi dell’edizione 2013, Claudio Baglioni, Fedez, Piero Pelù, Francesco de Gregori, Fiorella Mannoia, Marco Mengoni, Pino Daniele, Niccolò Fabi e Renzo Arbore, tutti protagonisti degli incontri d’Autore: interviste, chiacchierate tra amici, confessioni pubbliche, ritratti, in cui gli artisti hanno raccontato al pubblico se stessi, la propria musica, le proprie canzoni, gli aspetti più diversi della loro storia e delle loro passioni. Durante la tre giorni, cinque sale dello spazio espositivo del Medimex hanno ospitato un articolato programma di panel per discutere degli scenari del mercato musicale, delle nuove tecnologie in ambito musicale, delle prospettive di un mercato in continua evoluzione, della musica del presente e della musica del futuro.

Sono stati ben 21, invece, gli showcase ospitati dai tre palchi allestiti nella Fiera del Levante: Achilifunk Sound System (Spagna), Bandadriatica (Italia), Blackmail (Germania), Bobo Rondelli e l’Orchestrino (Italia), Crifiu (Italia), Diodato (Italia), Elastic Society (Italia), Gaïo (Francia), Hoba Hoba Spirit (Marocco), Incomprensibile FC (Italia), Luminal (Italia), Mai Personal Mood (Italia), Monophona (Lussemburgo), Ogre (Portogallo), Redrum Alone (Italia), Rhò (Italia), Riccardo Tesi & Banditaliana Landscapes (Italia), See You Downtown (Italia), Smadj (Francia), Temenik Electric (Francia) e Una (Italia).

Sabato 7 dicembre, poi, il Medimex ha ospitato una delle date italiane di Imany, rivelazione musicale dell’anno e vincitrice del disco multiplatino per il singolo You Will Never Know con più di 60.000 copie vendute.

Domenica 8 dicembre al Teatro Petruzzelli di Bari, il Medimex ha proposto uno degli eventi più autorevoli e prestigiosi del calendario musicale italiano: la storica cerimonia di consegna delle Targhe Tenco. La serata ha visto le esibizioni dei vincitori delle targhe Niccolò Fabi, Cesare Basile, Appino, Mauro Ermanno Giovanardi e la partecipazione di Manuel Agnelli, Sinfonico Honolulu, Riccardo Tesi e degli ospiti Renzo Arbore e Vinicio Capossela. A presentare la serata David Riondino e Dario Vergassola.

La terza edizione del Medimex ha proposto, inoltre, incontri professionali rivolti agli artisti e agli operatori musicali. In programma Face to Face(s) (incontri dedicati al B2B tra professionisti), Mentoring (tavole rotonde formative) e Pitch Session (incontri finalizzati alla creazione di nuove collaborazioni) con i rappresentanti di Glastonbury Festival (Gran Bretagna), SXSW (USA), Sziget Festival (Ungheria), Canadian Music Week (Canada), Berlin Music Week (Germania) Eurosonic Noorderslag Festival (Olanda), Exit Festival (Serbia), Azimuth Productions (Francia), Korea Arts Management Service (Corea), Jazztopad Festival (Polonia), Glimpse Festival (Belgio), Byblos International Festival (Libano), F-Cat Productions GmbH (Germania), Jazz on the beach (Finlandia), Red Sea Jazz (Israele), International Managers Forum (ONG con membri in 15 paesi), Tel Aviv Jazz Festival (Israele), Jazz Festival Ljubljana (Slovenia) e molti altri.


Risorse