MEDIMEX 2015

Bari, Fiera del Levante, 29 - 31 ottobre

Anche per la sua quinta edizione, il Medimex si presenta come una vera e propria città della musica progettata su una superficie di 20mila metri quadrati con 100 espositori da tutto il mondo, oltre 200 ospiti provenienti da 27 Paesi e 150 eventi in tre giorni.

Ben 70 appuntamenti in 6 spazi e 40 concerti su 5 palchi, tra cui le esibizioni della popstar australiana Natalie Imbruglia, della cantautrice siciliana Carmen Consoli e di Hindi Zahra, definita la «Patti Smith del Magreb». E, ancora, live di alcuni dei progetti più interessanti della scena musicale italiana e internazionale, come Kutso, Giovanni Caccamo e Santa Margaret. Sul palco dedicato alla musica pugliese, gli artisti che hanno prodotto nel 2015 un progetto discografico sostenuto da Puglia Sounds: Radiodervish, Erica Mou, Raffaele Casarano e Carolina Bubbico.

Nella sezione Incontri d’autore, nel 2015 spicca la presenza di Brian Eno, che da visual artist ha presentato la prima mondiale di Light Paintings, installazione ospitata dal Teatro Margherita di Bari. Tra gli altri ospiti degli Incontri d’autore, Gianna Nannini, Carmen Consoli, Ludovico Einaudi, i Sud Sound System e Vinicio Capossela, che ha festeggiato i suoi 25 anni di carriera proprio al Medimex. Presenti anche il compositore David Lang, il collettivo Deproducers (Max Casacci, Vittorio Cosma, Gianni Maroccolo e Riccardo Sinigallia) gli scrittori Erri De Luca, Gianrico Carofiglio e Giancarlo De Cataldo e una delegazione dei nuovi fenomeni della musica italiana come il rapper Ensi, Lo Stato Sociale, Francesca Michielin, The Kolors e Lorenzo Fragola, che hanno vinto rispettivamente come artista rivelazione e come migliore opera prima al Medimex Academy.

Nell’ambito dei panel, il Medimex 2015 ha ospitato direttori artistici ed esperti in organizzazione, produzione e promozione dai festival e dalle esperienze di spettacolo dal vivo più importanti su scala planetaria: tra di loro figurano Stacey Willhelm del South by Southwest di Austin (USA), Chris Garrit, il «sindaco di notte» di Groningen, la città olandese della nightlife e dell’Eurosonic, Malcolm Haynes di Glastonbury (Gran Bretagna), Enrik Rasmussem di Roskilde (Danimarca), Izzy Loicaono di Great Escape (Gran Bretagna) e Peter Smidt del c/o pop Festival (Germania).


Risorse