MEDIMEX 2019 – Foggia

Foggia, 11 - 14 aprile

Medimex Spring Foggia si è svolta a Foggia come anticipazione dell’edizione 2019 del successivo giugno, a Taranto. Quattro giorni di musica nel capoluogo dauno con un ricco programma di iniziative nei luoghi più rappresentativi della città, con concerti, incontri con ospiti italiani e internazionali, mostre, attività di formazione alla musica e altri eventi collaterali.

Renzo Arbore con un progetto speciale e il musicista britannico Bryan Ferry, fondatore dei Roxy Music, sono stati i protagonisti dei due concerti a ingresso libero in programma in piazza Cavour. Venerdì 12 aprile, Arbore ha coordinato un live inedito nel quale sono stati coinvolti alcuni tra i più rappresentativi esponenti del jazz italiano, tra cui Enrico Rava, Dado Moroni con Rosario Bonaccorso e Roberto Gatto, Stefano Di Battista, Enrico Zanisi e le cantante Nicky Nicolai. Sabato 13 aprile Bryan Ferry ha tenuto per il Medimex l’unica data italiana del suo tour mondiale pochi giorni dopo l’ingresso dei Roxy Music nella Rock’n’Roll Hall of Fame. I due concerti sono stati aperti dagli artisti pugliesi selezionati tra i partecipanti al bando Puglia Sounds Record 2018 (Sezione Young).

Nella Spring Edition del Medimex a Foggia anche un incontro d’autore a Palazzo della Dogana con Pattie Boyd, della quale dal 7 aprile al 6 maggio è stata in programma, sempre a Palazzo della Dogana, la mostra inedita per l’Italia “Pattie Boyd and The Beatles” a cura di Ono Arte Contemporanea. La prestigiosa esposizione comprendeva quaranta scatti iconici attraverso i quali la fotografa britannica racconta la sua relazione con i Beatles e i suoi primi due mariti, George Harrison e Eric Clapton. Le foto, che sinora sono state esposte a Dublino, Sydney, Toronto, Mosca, Londra e Stati Uniti, coprono un arco temporale di oltre trent’anni.

Il Medimex ha proposto, inoltre, alla città di Foggia, all’interno della Fondazione dei Monti Uniti, un’altra importante esposizione interamente dedicata al mondo Fender con il Fender Vintage Museum a cura di Rete di imprese Oltre e Apulian Guitar Startup. Oltre cento gli esemplari, tra strumenti a corde solid body e amplificatori costruiti tra il 1951 e il 1974, raccolti da Falvio Camorani per l’Associazione Prisma Melody, in mostra in ordine cronologico e filologico accanto a cataloghi, manifesti, documenti, memorabilia e fotografie d’epoca, per un viaggio imperdibile nel periodo d’oro della casa fondata da Leo Fender.

Tra gli ospiti degli incontri d’autore, Pattie Boyd, Ex-Otago, Renzo Arbore, Noemi, Ermal Meta, Nina Zilli e Pierdavide, intervistati Ernesto Assante. Infine, sapore dell’incontro speciale per la “Lezione di rock” al Teatro del Fuoco, dove nell’ambito delle iniziative dedicate ai Beatles, Ernesto Assante e Gino Castaldo hanno tenuto una “Beatles Night 1960-1969” con ospite d’eccezione Klaus Voormann.


Risorse